Privacy Policy
Sfoglia per Categorie
Sfoglia per Stili Artistici
Sfoglia per Epoche Storiche
accedi come galleria X

clicca qui per iscriverti come galleria

  X


Richiesta inviata



San Marco Evangelista, primi del XVIII secolo

assets pinterest
San Marco Evangelista, primi del XVIII secolo
in vendita

Descrizione Dettagliata


Rappresentato in età matura spesso nell’atto di scrivere il Vangelo; il suo attributo è il leone alato, a lui abbinato poiché il suo Vangelo comincia con la figura del Battista nel deserto.
Autore del secondo Vangelo, forse scritto a Roma sotto l’insegnamento di Pietro, che aveva seguito. Non fu tra i dodici apostoli, ma probabilmente conobbe il Messia durante la predicazione: gli esegeti sono quasi concordi nell’identificarlo nel ragazzo, che aveva seguito Gesù e i suoi nel giardino del Getsemani ed era sfuggito all’arresto.
Era figlio di Maria di Gerusalemme, la donna che aveva messo a disposizione la propria casa dopo l’Ascensione. Si ritiene che sia stato Pietro a battezzare Marco. Dagli atti degli apostoli dove è chiamato Giovanni detto Marco, risulta che sia andato con Paolo e Barnaba, a predicare in Panfilia, e solo con Barnaba a Cipro.
La tradizione sostenuta da Eusebio, poi ripresa nella Leggenda Aurea, racconta che abbia predicato ad Alessandria, dove avrebbe fondato la prima chiesa cristiana.

Sempre ad Alessandria, avrebbe subito il proprio martirio,per mano dei pagani, legato e trascinato per la città. Raffigurazione di San Marco sono assai rare nelle icone, se non all’interno della ‘Deesis Apostolica’ e di composizioni di vasto respiro, quali il Giudizio Universale, in cui Marco figura insieme agli altri Apostoli al cospetto del trono di Cristo.

In questa tavola San Marco è raffigurato nell’atto di scrivere il proprio Vangelo, appoggiato ad un tavolino. Alla sua sinistra compare il leone, che è il simbolo che lo accompagna.

Questa icona proviene quasi sicuramente o da una Porta Regale di una Iconostasi o direttamente da uno degli angoli dell’Iconostasi stessa.

Il fondo in tonalità di blu, il fine disegno, le lumeggiature e il minuzioso lavoro dedicato a tutta la tavola, con tutti i particolari ben in evidenza, con sapiente utilizzo dell’oro, sono elementi tipici della Scuola di M’stera, una tra le più importanti Scuole Iconografiche di tutta la Russia.

Importante tavola molto rara, anche per la particolare forma e per l’eccezionale raffinatezza pittorica.

Molto buono lo stato di conservazione generale.

Russia: Scuola di M’stera – primi sec. 1700
Ovale da iconostasi
Tempera all’uovo su tavola – cm 30,3 x 29,8

antiquario

, ( - )
Per assistenza scrivi a: info@anticswiss.com Copyright©2017 | anticSwiss™ - P.IVA IT02292420482
X


Richiesta inviata